officina domestica

Officina da casa, combinato officina-guardaroba

Laboratorio a casa, mini laboratorio in appartamento

 

Se avessi il materiale, se avessi un buon strumento! Non sono questi i sospiri familiari delle persone che vogliono dominare il a casa tua? Se questi desideri in qualche modo diventano realtà, na quelli nuovi prendono il loro posto: se avessi un posto, se lo avrei aveva una piccola officina...

Naturalmente, tutti in famiglia vogliono qualcosa in quest'area! Una casalinga di solito vuole che i suoi utensili funzionino dopo l'uso sparire, affogare in casa, mobili. Il bambino vuole un angolo che lo farà, all'occorrenza, diventa un angolo studio. E il padre, "padrone di casa", vuole un piccolo laboratorio dove riporre le sue cose e sì non minaccia il benessere di nessuno. Vuole quell'officina solido e robusto per il montaggio, che ci sia acqua nelle sue vicinanze ed elettricità, che sia ben illuminata, che non richieda una protezione speciale pareti e pavimento ecc.

La scelta di un luogo per un laboratorio domestico è fortemente influenzata dai dati condizioni locali. Tuttavia, va tenuto presente che questo seminario deve essere ben riscaldato e ventilato, soprattutto quando pittura e verniciatura. Se non ci sono finestre, illuminazione artificiale dovrebbe essere forte, preferibilmente 220V, forse 380V tensione nella rete elettrica. Inoltre, dovrebbe c'è un sistema di approvvigionamento idrico e di drenaggio.

A tale scopo, un capannone, un angolo nel garage o seminterrato. Se non possiamo fornire queste premesse, un'officina possiamo attrezzarlo in un angolo dell'appartamento, una nicchia della finestra, un'apertura porte chiuse o murate. Questo non richiede molto lavoro.

 

Combinato officina-guardaroba

 

Possiamo realizzare noi stessi questo pratico armadio. Kquando è aperto, rappresenta un tavolo da lavoro, e quando lo pieghiamo, hinserire lo strumento al suo interno (immagine 1, parte superiore)

L'immagine mostra uno di questi workshop che moinstalleremo nell'apertura della porta inutilizzata. Primo, cosa dovresti in tal caso, da realizzare è la scomparsa della porta, es. rimodellamento porte e aperture delle porte. Tali porte possono essere fuori uso essere utilizzato per altri scopi. Per quale scopo verremo?secernere dipende anche dalla profondità dell'apertura. Un'apertura meno profonda può da utilizzare per la biblioteca, e l'apertura più profonda per il laboratorio di p in questione, così come per un armadietto fotografico, un armadio o una cucinalo stesso per la televisione e il registratore (immagine 1, parte 2). Alla finein questo caso è anche possibile installare un altoparlante stereo.

 

armadio da officina combinato

IMMAGINE 1

 

Suggerimenti per rimodellare le aperture delle porte

 

Se non ci serve più la porta, ma la sua mancanza non disturba la costruzione del muro, l'ulteriore procedura è la loro rimozione e murare l'apertura. Dovrebbe essere fornito uno adatto un muro di 6-10 cm caricoperto con malta di perlite o altra malta che preveda maggiore isolamento termico.

Se la costruzione del muro non consente di rimuovere la porta, chiudiamo l'apertura con un muro di canne, spesso 5-10 cm, che fissare con listelli su entrambi i lati e intonacare con intonaco mortaio. La tavola di canna è disponibile nelle dimensioni di 100 h 200 x 5 cm, cioè 10 cm e può essere tagliato con una sega secondo dimensioni richieste. Questo inserto da parete è un buon terisolante, ma non dobbiamo caricarlo (es. inchiodando ripiano). Possiamo caricare solo i lati dell'apertura per porta o telaio della porta.

Una soluzione che richiede una più ampia selezione di materiali è omontaggio della porta in accordo con i mobili esistenti date premesse. Iniziamo questo documento chiudendo porta, rimuovendo i raccordi sporgenti (manopola, insegna) e sigillando lacune utilizzando strisce sigillanti. Ora chiudiamo la porta e la fissiamo al legno con le viti. (Chiavi dovrebbe essere salvato per poter aprire la porta in seguito!)

La fase successiva del lavoro è il rivestimento. Il rivestimento dovrebbe essere dentro in accordo con l'arredamento della camera. Può essere fatto di truciolare e tavole pozder, tavole decorit a colori e da juta tesa in poi a cui è incollato lo sfondo. Innanzitutto, dobbiamo eseguire un test di qualità substrato nei punti di attacco di qualsiasi materiale per rivestimento. L'isolamento acustico e termico è costituito da uno strato di feltroa, spugna di schiuma o più strati di carta ondulata, posizionandoli tra l'anta e il rivestimento.

Il rivestimento viene eseguito prima sulla parte chiusa aperture, e poi sui lati. Tocchi interni i bordi della fodera dei fianchi e la parte chiusa dell'apertura »scidamo" per far aderire meglio i pannelli laterali. Le autorizzazioni create tra i pannelli laterali e le pareti, ricopriamo il lato esterno battiscopa. Otteniamo una soluzione migliore chiudendo Allargo questi spazi vuoti con un telaio in legno scanalato che si irrigidisce e pannelli laterali. L'assemblaggio delle parti del telaio viene eseguito utilizzando maschio e femmina in diagonale o con tasselli. Difetti di fabbricazione gli angoli delle superfici di contatto possono essere abbelliti con fuga angolarea te. Attaccare il rivestimento alla vecchia porta, di prima secondo la disposizione disegnata, lo facciamo con l'aiuto di carriole sottili chiodi, viti da legno a testa lenticolare munite sottobicchieri o cappucci decorativi.

L'installazione dell'attrezzatura deve essere eseguita a regola d'arteluoghi opportunamente segnalati. Determineremo questi luoghi prima Rivestimento. Ci assicureremo della capacità di carico con la perforazione di prova luoghi segnati. I bulloni del cuscinetto dovrebbero entrare nei travetti infissi in legno perché i listoni decorativi delle porte di vecchi edifici non sono incinte. Per trasportare attrezzature più pesanti è necessario allestire tasselli nel muro, prima che il muro sia coperto.

Macchiamo i pannelli di truciolare e compensato prima della lucidatura abbinando i colori ai mobili e alle pareti. Dopo asciugatura della macchia, il rivestimento può essere lucidato o verniciato. u mette l'apertura della porta che è stata trasformata in un armadiosolo i ripiani, e fissiamo il rivestimento esterno con viti direttamente alla porta.

 

Laboratorio di guardaroba

 

Presenteremo ad un ebanista-laboratorio una nuova soluzione (figverso 2). È ricavato da un vecchio armadio da ufficio atti, diversi piatti nuovi e gambe da vecchi mobili.

Dal disegno si vede che questo guardaroba non è legato a un luogo, forma un'unità indipendente ed è facilmente apribile durante l'uso.

Il materiale è prelevato da pannelli o parti di vecchi arredamento. Le tavole che hanno uno spessore sono le più adatte 3/4". Ripiani interni, fondi cassetti e schienale unula parte posteriore dell'armadio è realizzata in multistrato ed ederariso 4-6 mm di spessore.

 

laboratorio di guardaroba

IMMAGINE 2

Con un fissaggio stabile e di alta qualità della piastra posteriore possiamo evitare che l'armadio si inclini lateralmente.

Leghiamo le superfici piane con la colla e la loro connessione fissare con un tappo di legno.

Il piano di lavoro dovrebbe essere più largo della larghezza dell'armadio (per lo spessore di entrambe le gambe).

Il modo migliore per fissare il piano del tavolo al pavimentol'altezza ingannevole è per mezzo di cerniere per pianoforte, su tutta la larghezza tavolo. Queste cerniere devono essere fissate in più punti con viti che garantiscono la robustezza e la capacità portante del tavolo. Stabilità del tavolo nello stato aperto forniscono cerniere speciali. Questa relazione, come potete vedere in foto, da un lato rafforza il tavolo, asso altri, impedisce al tavolo di aprirsi più del previsto. ficonon è possibile realizzare le gambe del tavolo con traverse, perché lo farebbero rendevano impossibile piegare le gambe. Ecco perché quanto sopra le estremità delle gambe sono collegate al tavolo tramite quelle incassate cerniere. La profondità della rientranza dovrebbe corrispondere allo spessore dell'ala cerniere. Il metodo di chiusura della tabella è mostrato in dettaglio nell'immagine 2.

L'arredamento dell'interno dell'armadio dovrebbe esseresoddisfa le esigenze dell'utente. Questo vale anche per oderindicando il numero e l'altezza dei cassetti. Possiamo anche usare quello interno lato dell'anta che chiude la parte superiore del mobile. Sul i piccoli ripiani, come mostrato nel disegno, sono facili ospitare scatole in plastica e lamiera per viti e chiodi, che in questo modo sarà sempre a portata di mano.

Il colore delle superfici esterne dell'armadio dovrebbe corrispondere l'ambiente. Può essere verniciato con vernice incolore o pittura con il colore appropriato. Qualsiasi metodo di elaborazione dietroraccogliamo, le superfici vanno prima pulite e stirate, e smussare i bordi con carta vetrata. Dovrebbe anche essere affrontato attenzione al tempo di asciugatura, che secondo le istruzioni dovrebbe essere aderiamo, tra l'applicazione di strati di vernice.

È sufficiente coprire le superfici invisibili internecon una macchia d'olio che preserva il materiale e lo rende possibile è facile da pulire.

Il tavolo da lavoro, che è simile al precedente, è composto armadio da ufficio con cassetti. Il piano del tavolo è più stabile e tollera il lavoro con le piallatrici. Un tavolo da lavoro costruito su questo modo, si compone di un armadio separato con cassetti per l'alloggio utensili e da un piano del tavolo facile da appoggiare o appendere al muro (Figura 1, parte superiore). Si prega di notare che questa scrivania serve per eseguire quei lavori che non richiedono molto spazio (radioamatori, modellisti, elettricisti, fotografiterski, per la riparazione di giocattoli, ecc.). Apertura e preparazione per il lavoro del banco da lavoro, viene eseguito con più movimenti. Guardaroba con i cassetti, lo spostiamo prima dal suo posto, poi lo spingiamo sotto il piano del tavolo aperto.

Per il piano del tavolo, possiamo usarne uno più grande, vecchio, neroquella tavola. Possiamo realizzare noi stessi un piano del tavolo da tavole che ci colleghiamo tra loro con lamelle dal basso. Aprendo il tavolo, queste stecche, oltre al loro ruolo principale, impediscono il movimento armadi con cassetti perché la racchiudono su due lati.

Fissiamo il piano del tavolo con doghe alle doghe di supporto nella parte dove si trovano i cassetti con due dadi a farfalla.

L'estremità del piano del tavolo lontano dall'area del cassetto affidiamoci alla barra di sostegno appesa al muro. Sezione trasversale le lamelle di sostegno devono avere la forma della lettera L. La lamella di sostegno è composto da una tavola sul lato inferiore della quale è inchiodato stecca con tasselli. I tasselli del braccio inferiore L devono essere svasati nei fori all'estremità del piano del tavolo.

Appendiamo la barra portante ai ganci che abbiamo precedentemente avvitato nei tasselli incorporati nel muro, oppure la sosteniamo verticalmente posizionato con un listello da terra.

Un armadio con cassetti serve per riporre gli attrezzi, ma allo stesso tempo utilizzabile anche come supporto. Dal momento che spesso lo spostiamo dal luogo, su quelle parti che toccano il pavimento dovrebbero essere incollate una striscia di feltro o choya. Realizziamo i lati dell'armadio da tavole vecchi mobili, truciolare o impiallacciatura incollandoli nastro adesivo (o una colla più moderna) al telaio. Solo il telaio è assemblato da doghe collegate tra loro su un lembo. Installiamo doghe lisce sui lati interni dell'armadio per cassetti. Se il lato è costituito da un telaio in legno, sono necessari quelli verticali collegare le lamelle con una lamella di guida posizionata orizzontalmente.

Il pannello posteriore dell'armadio deve essere fissato con cura l'armadio non si inclina di lato. Questa è la cosa migliore da fare usando le viti. Se non installiamo la piastra posteriore, possiamo rafforzare l'armadio con doghe oblique. Davanti e dietro facciamo le gambe da un unico pezzo in modo tale e formiamo un arco nel mezzo di ciascuno. Li fissiamo dal basso viti.

Determiniamo noi stessi l'altezza dei cassetti, ma è consigliabile aumenta dall'alto verso il basso. Nel cassetto in alto può ospitare accessori di misurazione e disegno. Al paragrafo successivoElenchiamo gli strumenti più comunemente usati, ordinati per dimensione. Sotto: rivetti, viti e fissaggi vari. Ancora più in basso posizioniamo oggetti di lavoro semilavorati e via infine, riserve materiali. Realizziamo i lati dei cassetti da doghe che colleghiamo con chiodi e feltro, cioè adatto colla. Formiamo il fondo del cassetto da tavole di compensato inchiodate, truciolare o truciolare più resistente.

Invece di cassetti con divisori, li usiamo per piccole parti scatole di latta, i cui bordi devono essere preventivamente livellati con un martello. Successivamente montiamo i frontali dei cassetti alla fine disposizione molto attenta, perché quando i cassetti sono chiusi, i pannelli devono coprire l'intero fronte in modo uniforme. Successivamente, attacciamo le maniglie ai cassetti.

Dovrebbe essere montato Mengele per la meccanica di precisione un supporto speciale e fissarlo con un morsetto o un morsetto a farfalla dadi con viti nei fori predisposti sul piano del tavolo.

 

Articoli Correlati