Blog

pulizia dei tessuti

Pulizia e lucidatura chimica, tessuto impermeabilizzante, lavorazione della pelliccia

Lavaggio a secco
Principi fondamentali: se il tessuto si sporca è consigliatopulire immediatamente la macchia, poiché le macchie fresche vengono rimosse notevolmentePiù facile. Spesso bastano sapone e acqua tiepida per un intervento veloceacqua.
 
Il primo passo nella pulizia è determinare l'origine dello sporco(ad es. grasso vegetale, grasso minerale, olio, catrame, zucchero, resina,colla, vernice, ruggine, inchiostro). Successivamente, la specie dovrebbe essere stabilitatessuti (es. lana, cotone, ovatta, cellulosaseta, seta artificiale, perlon, nylon, aquila, PVC, lino, conoplja). Se l'origine del tessuto non è nota, dovrebbe essere fattoprova a pulire in qualche luogo invisibile e accertatise l'agente usato ha un effetto dannoso su di esso.
 
Riconoscimento dei tessuti
 
Dal tessuto che puliamo, lo estraiamo - dal longitudinale edirezione trasversale: alcune fibre e ci esibiamo con loroprova di resistenza all'umidità e prova di fiamma.
 
Per determinare la resistenza all'umidità, prendiamo la fibra dumutandine 15-20 cm, allungare bene e chiedere a qualcuno di farlole dita bagnate afferrano il centro della fibra. Se inumiditola fibra al centro si spezza, quindi è di materiale cellulosico,se no, allora è cotone.
 
Il modo più sicuro per identificare i tessuti è con la fiamma.L'amianto e le fibre di vetro non bruciano. Tessuti sinteticie anche le sete di acetato non bruciano, ma si sciolgono. Fibre animaliorigine skog (lana, pelo di coniglio) sono difficili da bruciare, allo stesso tempospruzzano un po ', come quando il grasso brucia, e emanano un odore come quandobrucia i capelli. Il prodotto della combustione è gonfiato, grigio o nero,cenere facilmente friabile (Figura 1, parte 1).
 
Fibre di origine vegetale: cotone, lino, canapa, cellulosaorigine viscosa seta e cellulosa brucia grandi plame. Dopo la combustione, rimane della cenere bianco-grigia e friabile.
 
Preparazioni per la pulizia
 
Puliamo su un tavolo liscio. Prepariamoci: pulitospazzola per unghie, talco, spugna, carta assorbente o da filtro, cotone idrofilo,un panno bianco pulito e prodotti chimici. Con sostanze chimiche infiammabili(benzina, etere, alcol) deve essere azionato con la finestra aperta,lontano dal fuoco e dopo il lavoro è necessaria una ventilazione più lunga(Figura 1, parte 2).
 
riconoscimento e pulizia dei tessuti
La figura 1
 
Si consiglia di lavare il tessuto prima della pulizia, perché dopola pulizia delle macchie scomparirà, ma rimarrà una superficie più luminosaluogo di pulizia se il tessuto non è pulito. Lo mettiamo sotto il tessuto2-3 strati di carta da filtro o assorbente, possibilmente un pezzo di biancotela. Inumidiamo un panno pulito con la sostanza chimica scelta epartendo dal bordo della macchia strofiniamo il tessuto. Quando siamo per la maggior partemacchie rimosse, bagnare il luogo con poche goccesolvente, lasciando riposare 2-3 minuti, poi con il filtropapirorn asciugare il tessuto. Se necessario, con un piccolo pennellosciogliere le fibre del tessuto e scioglierle nuovamente sfregandomacchia.
 
Ricette per pulire le macchie
 
Grassi minerali e animali. Se la macchia contienee altro sporco poi lo faremo da talco e benzina (carbone-tetraclorida, trementina) fanno un porridge, che in deapplicare uno strato bianco sulla macchia. Manteniamo il porridge sulla macchiafino a quando il solvente evapora e il talco diventa polveroso. Con un pennellorimuoviamo la polvere di talco. Se rimane una macchia di grassoqualcosa, ripetiamo la stessa procedura. La sostanza chimica si dissolveràlo sporco, mentre il talco, per igroscopicità e assorbimento,lega a se stesso grasso e altro sporco. Se si parlaumido, dovrebbe essere pre-essiccato.
 
Rimuoviamo le macchie dal grasso delle scarpe con la trementinao benzene e il colore della crema con perossido di idrogeno.
 
Le macchie di rossetto vengono rimosse con alcool, quindi,sapone e acqua tiepida e perossido di idrogeno rossocasa.
 
Macchie di frutta, composta, caramelle di tessuti di lanalavare con acqua tiepida e sapone, poi alcoole acido formico. Se la lana è bianca, possiamo usarlae perossido di idrogeno. Dopo la pulizia, laviamo nuovamente il tessutoacqua, per rimuovere i prodotti chimici in eccesso, che potrebberodanneggiare il tessuto.
 
Tessuti di cotone dopo aver saponato e lavato in acqua caldal'acqua viene trattata con perossido di idrogeno.
 
Le macchie di ruggine vengono rimosse con acido ossalico.Poiché è velenoso, lo sostituiamo con acido citriconom (15%) o soluzione di acido sonoico di bisolfito.
 
Le macchie di erba (macchie di clorofilla) vengono rimosse con alcoolholom. Trattiamo le macchie più vecchie con alcool diluito eidrossido di ammonio e poi lavato in grandi quantitàacqua tiepida.
 
Colore da timbri, numeratori, ecc. si toglie con l'acqua zagha reagito a circa 60 ° C con l'aggiunta di alcool. Ma anche da soloalcool, anche riscaldato a 60 ° C, etere o clorola maggior parte della vernice può essere rimossa dal modulo. Il colore rimanentedecolorare con perossido di idrogeno. È richiesto un lavaggio abbondante,a causa della rimozione delle sostanze chimiche in eccesso.
 
Le macchie di catrame vengono rimosse con xilene, toluene o benzofrattura e poi acqua saponosa.
 
Strofiniamo le macchie di sudore con il 10% di ammonio idrossia casa, quindi lavare con acqua e sapone. Belei tessuti possono quindi essere sbiancati con acido citrico operossido di idrogeno.
 
Puliamo le macchie di grasso con vernice-benzina o terriccioolio di pentina. Immergiamo le macchie essiccate nel terpene per 2-4 oretinu. Neutralizziamo le vernici con acqua ossigenata.
 
Lo smalto per unghie viene rimosso con acetone o etere.
 
Rimuoviamo le macchie da penne a sfera e inchiostrialcool, carbonato di potassio o glicerina.
 
Le macchie di vernice nitro vengono rimosse con la loro soluzionecon acetone. I residui di vernice vengono rimossiacido citrico o perossido di idrogeno.
 
Se la macchia di sangue è fresca, si rimuove facilmente con acqua.Rimuovere la macchia secca con una soluzione al 3% di perossido di idrogeno,quindi soluzione di ammoniaca al 10%, quindi acqua.
 
Impregnazione del tessuto
 
Processo di impregnazione, per ottenere l'impermeabilizzazioneLa qualità del tessuto è la seguente: immergere il tessuto nella soluzione di baseformiato di alluminio, concentrazione 2 B °, quindi espostol'azione del vapore acqueo (quando il formiato si decompone) e dopo l'essiccazione,Stirare.
 
Preparazione del formiato di alluminio: in 160 parti in pesoa caccia di acqua calda mettiamo 34 parti in peso di alluminio-solfato. In un'altra soluzione a 60 parti in peso di acqua,16 parti in peso di carbonato di sodio (senza acqua cristallina).Mescolare le soluzioni preparate, separare il precipitato risultantemediante filtrazione, lavaggio e asciugatura. Il precipitato viene sciolto in 15 pesiparti di acido formico
 
Gli impermeabili diventano impermeabili con una soluzionedi 0,35 parti di solfato di alluminio e 0,15 parti di sodio-carbonato. Il solfato di alluminio viene sciolto in 1,5 litri. acqua, acarbonato di sodio in 0,5 litri. acqua bollente. Entrambe le soluzioni trashamo, il precipitato risultante viene filtrato, sciolto in 150 mlacido formico e portare a 1000 ml. Con questa preparazionemettiamo a bagno i tessuti, li cuociamo a vapore sull'acqua bollente, li asciugiamo eStirare.
 
Zaino, giacca a vento e altri tessuti meno sensibilipossiamo impregnare rapidamente come segue: 50 g / lit. acquala soluzione di sapone di potassio in una nave viene riscaldata agli occhi40°Mettiamo a bagno la merce per un breve periodo, quindi in 60 g / lit. caldotenere la soluzione di allume per 2-3 ore, quindi asciugare, se necessarioStirare.
 
Oltre ai tessuti, soprattutto in inverno, è importante rendere le scarpe impermeabili.
 
Immergiamo la suola delle scarpe con la seguente miscela: 30 g di olio di ricinoolio di gufo, 50 g di olio di semi di lino 40 g di paraffina, 20 g di stearinae sciogliere 10 g di resina, sciogliere la massa fusa in 20 gbenzina e con questa massa spazzoliamo o bagniamo le suole.
 
Strofinare la pelle superiore, spazzolare con la seguente miscela: 20 gparaffina, 10 g di sego, 10 g di resina e 10 g di olio di pesce con 50 mlsciogliere l'olio minerale e utilizzare una soluzione tiepida.
 
Lavorazione della pelliccia
 
Non è distintamente compito di un chimico, ma è qualcosa di simile. Ze la lavorazione della pelliccia può essere utilizzata in pelle da molti piccoli wanimali, ma la pelle più comunemente usata è quella domestica econiglio selvatico.
 
Solo la pelle degli animali macellati è adatta alla lavorazione della pellicciaconiglio. La pelliccia estiva viene utilizzata solo nell'industria dei cappelli.
 
La pelle sbucciata viene crocifissa su un telaio di legno e asciugata su un professionistaMaggio. Non dobbiamo essere esposti alla luce solare diretta. Essiccazionenon dobbiamo essere bruschi, perché c'è un prosciugamento e quindi è difficilerielabora.
 
La bagnatura ha lo scopo di pulire la pelliccia da quelle meccanicheimpurità e per restituire alla pelle la quantità di acqua che avevadurante lo sfregamento. Entro 24 ore, la pelliccia viene immersa nell'acquaa temperatura ambiente e tagliare la membrana sebacea con un coltello.Quindi la pelliccia viene messa in una soluzione umettante, che dovrebbeoccupa circa 15 volte il volume della pelle.
 
La composizione del lievito
 
40 g / l di sale da tavola,
0,5 ml / l di acido lattico,
 
0,5 ml / l di acido formico,
 
0,5 ml / l di formalina, portare a 1000 ml con acqua.
 
Manteniamo la pelliccia nella soluzione preparata in questo modo per 24 ore etrattiamo di nuovo con un coltello rimuovendo insieme la membrana oleosacon gli avanzi di grasso e carne.
 
La concia (inscatolamento) della pelle grezza viene eseguita nel modo seguentesoluzione:
 
60 g / l di sale da cucina,
 
0,5 ml / l di acido lattico,
 
2 ml / l di acido solforico,
 
1 ml / l di acido acetico e portare a 1000 ml con acqua.
 
Ciò significa che 15 litri di tannino contengono 900 grammi di sale, 7,5 mllattico, 30 ml di zolfo 1 15 ml di acido acetico. Soluzionesi ottiene sciogliendo prima il sale da cucina,quindi vengono posizionati gli altri componenti.
 
La pelliccia viene tenuta abbronzata per due giorni e la soluzione viene miscelata4-5 volte al giorno.
 
La lubrificazione della pelliccia viene eseguita con un'emulsione, fatta diuna parte di olio rosso turco e 0,1 parti di olio minerale.Questa miscela viene diluita con acqua in un rapporto di 2: 1. Per unola pelle di coniglio ha bisogno di circa mezzo litro di tale emulsione. Emulziju viene applicato con un pennello o un panno, strofinando bene la pellelato della pelliccia. Dopo due ore, asciugare la pelle al chiusodove la temperatura è di 30-35 ° C.
 
La pelliccia preparata in questo modo dovrebbe essere lavorata meccanicamente. UPer ammorbidire, ruotiamo la pelle in barili rotanti dentrokojlma c'è segatura, circa tre ore. Poicon appositi oggetti smussati impastiamo la pelliccia, trasversalmente.Dopo l'impasto, l'ammorbidimento viene continuato in una bu rotanteopere in cui ora c'è un legno imbevuto di benzinatrucioli di legno. Con la reimpastatura, la produzione di pellicce è stata completata.
 
Lucidatura chimica
 
L'essenza della lucidatura chimica sta nella rimozione di quelli piccoliirregolarità e rugosità dalle superfici metalliche e portandolesuperficie a una lucentezza a specchio. La lucidatura viene eseguita in una specificabagni pubblici.
 
La composizione e la concentrazione di questi bagni è molto importante,perché, se questo non viene prestato attenzione, possono essere raggiunticontro effetti. Lo zolfo, il fosforo sono usati per la lucidaturaacidi e vari sali di metalli pesanti come catalizzatori.
 
Ricette per la lucidatura grossolana dell'alluminio
 
70 wt. % acido fosforico,
Acido solforico al 22%,
8% di acido borico.
 
Temperatura 90 ° C. Tempo di lucidatura 3-8 minuti
 
Per lucidare l'alluminio
 
95% in peso di acido fosforico,
4,5% in peso di acido nitrico,
0,5% in peso di nitrato di nichel.
 
Temperatura del bagno 90 ° C, tempo di lucidatura 3-5minuti.
 
Per lucidare superfici in ferro
 
1000 g di soluzione di acido fosforico al 75%,
400 g di acido nitrico al 70%,
600 g di acido solforico al 95%,
 
Si mescola con 192 g di acqua.
 
Temperatura del bagno 100 ° C, tempo di lucidatura 5-10minuti.
 
Per lucidare rame e ottone
 
600 ml di soluzione di acido fosforico al 75%,
200 ml 40 B °, acido nitrico,
400 ml di acido acetico al 98% e 10 g di melassa.
 
Temperatura del bagno 25 ° C, tempo di lucidatura 1 minuto.
 
Per la lucidatura di zinco e cadmio usiamo 1 / 4-1 / 2%soluzione di acido nitrico.
 
Tecnologia di lucidatura
 
Le soluzioni per il bagno vengono riscaldate a temperature fino a 90 ° C.Mettiamo gli oggetti che vogliamo lucidare nei bagni, li teniamoper 3-8 minuti, togliere e lavare in acqua tiepida, quindi asciugare.Utilizziamo piatti ignifughi per la lucidatura chimicavetro, ceramica o metallo (rivestito) conPVC). Gli articoli vengono sgrassati prima della lucidatura. Se metallocontiene più del 2% di silicio, non può essere lucidato chimicamente.Le superfici levigate chimicamente sono molto adatte per l'anodizzazione e la verniciatura.

Hai una domanda? Fare clic su un mi piace o scrivere un commento