Blog

Tronchi lunghi e corti per la produzione di impiallacciatura

L'impiallacciatura è composta da tronchi lunghi e corti: betulla, faggio, ontano e quercia. Per ogni tipo di legno esistono classi, dimensioni e condizioni tecniche appropriate, il cui adempimento è strettamente obbligatorio per i fornitori di materie prime.

I tronchi lunghi e corti in legno di betulla per la produzione di compensato sono: 1.3; 1.6; 1.9; 2.2; 2.3; 2,6 e 3,2 m, il loro spessore all'estremità più sottile è di 20 cm e oltre con un aumento di 1 cm. Ogni tronco corto dovrebbe avere una lunghezza in eccesso da 2 a 3 cm e ogni tronco lungo 3 cm per ogni tronco corto che viene tagliato da esso. Le dimensioni dei tronchi lunghi dovrebbero essere sin divisibili senza residui con la lunghezza dei tronchi corti.

A seconda della qualità del legno, i tronchi lunghi e corti si dividono in tre classi: I, II e III. Ogni classe deve avere una zona di rivestimento di almeno 4 cm. La zona di rivestimento è considerata la parte periferica di un tronco lungo o corto. Il suo spessore è determinato dalla sua larghezza al raggio minimo della fronte dalla superficie interna della corteccia al centro. I tronchi lunghi e corti della prima classe vengono utilizzati per realizzare impiallacciature di classi superiori.

I tronchi lunghi e corti di legno di faggio per la produzione di impiallacciatura devono avere le seguenti dimensioni in lunghezza: tronchi corti - 1.2; 1.3; 1.4; 1.5; 1.6; 1.8; 1.9; 2,3 e 2,6 me dimensioni lunghe che sono divisibili senza resti con la lunghezza dei tronchi corti. Ogni tronco corto dovrebbe avere un superamento della lunghezza obbligatorio da 2 a 3 cm e ogni tronco lungo da 2 a 3 cm per ogni tronco corto, che verrà tagliato da esso. Lo spessore dei tronchi lunghi e corti all'estremità più sottile è solitamente di 20 cm.

In base alla qualità del legno, i tronchi di faggio lunghi e corti si dividono in tre classi:io,IIEIII. Devono avere una zona periferica la cui larghezza è la più piccola

  • Per spessori fino a 30 cm - 5 cm
  • Per spessori da 31 a 50 cm - 7 ''
  • Per spessori superiori a 50 cm - 9 ''

La dimensione della zona periferica è determinata dalla larghezza di il raggio minimo della fronte dalla superficie interna della corticale al centro.

I tronchi Jovo lunghi e corti per la produzione di impiallacciatura hanno le seguenti dimensioni:brevi log 1.3;1.6; 1.9; 2.2; 2.3; 2,6 3,2 m, adimensioni dei tronchi lunghi dovrebbero essere divisibili senza residui con la lunghezza dei tronchi corti. Ogni tronco corto dovrebbe avere un eccesso di lunghezzada 2 a 3 cm, e ogni tronco lungo - 3 cm su ogni tronco corto.

Lo spessore dei tronchi lunghi e corti all'estremità sottile è solitamente il seguente:

  • Per una lunghezza da 1,3 a 1,6 m - 18 cm
  • Per una lunghezza da 1,9 a 3,2 m - 20 cm

In base alla qualità del legno, i tronchi corti e lunghi sono divisi in tre classiio,IIEIII.

I tronchi corti dovrebbero avere una zona di impiallacciatura con un diametro di 30 cm - 4 cm, con un diametro di oltre 30 cm - 5 cm.I tronchi di pino lunghi e corti per la produzione di impiallacciatura hanno le seguenti dimensioni:lunghezza dei registri brevi - 1.3; 1.6; 1.9; 2.2; 2,3 e 2,6 m; lunghezza dei tronchi lunghi - è divisibile per la lunghezza dei tronchi corti. Ogni tronco corto deve avere una lunghezza sporgente da 2 a 3 cm e un tronco lungo - 3 cm su ogni tronco corto che verrà tagliato da esso.

Lo spessore dei tronchi lunghi e corti è stato determinato per la lunghezza di 1,3 e 1,6 m - 18 cm; per una lunghezza di 1,9 me oltre - 20 cm.A seconda della qualità del legno, i tronchi di pino lunghi e corti si dividono in due classi:ioEII.

I tronchi da impiallacciatura possono essere di quercia, faggio, noce, acero, frassino, olmo, castagno, sicomoro, pero, melo, pioppo, ciliegio, acacia, betulla, ontano e carpino.

La lunghezza di questi tronchi è solitamente di 1,5 m. Questi tronchi devono avere una lunghezza di sbalzo da 4 a 6 cm. Il loro spessore all'estremità sottile per alberi di pero, acero, melo, ciliegio, acacia bianca e carpino è solitamente di 25 cm e per alberi di altre specie - 35 cm.

In base alla qualità del legno, i tronchi da impiallacciatura si dividono in due classi:ioEII. Questi tronchi vengono consegnati con la corteccia, ma ripuliti dai resti dei rami che devono essere livellati con la superficie dell'albero.

Le fronti dei tronchi devono essere tagliate perpendicolarmente all'asse longitudinale. La smussatura ammissibile del taglio non deve superare lo 0,1 del diametro della fronte corrispondente. Quando c'è questa inclinazione, la lunghezza del tronco viene misurata dalla distanza più breve. Nel caso di tronchi con un ceppo, invece di tagliare la fronte inferiore, è consentito tagliare le vene laterali delle radici.

Hai una domanda? Fare clic su un mi piace o scrivere un commento