Blog

Tavole di falegnameria

I pannelli di carpenteria sono utilizzati per realizzare porte, rivestimenti di pareti, mobili da incasso, ecc.

Tabella 8: Dimensioni tavole da falegnameria, mm

Spessore H Lunghezza L e larghezza B Deviazioni dalle dimensioni prescritte

16, 19, 22, 25, 30, 35, 40, 45, 50

1500 x 1525

2500 x 1220

2120 x 1270

1830 x 1220

1800 x 1220

Larghezza ± 5
Per spessore da 0,8 a 1,5

Le tavole da falegname vengono spostate in impiallacciato solo su uno o entrambi i lati e non rivestite; levigato su entrambi i lati e levigato; su piastre laterali e di maggiore precisione; su lastre incollate con resine artificiali e su incollate con colle penali. Le dimensioni di queste piastre sono riportate nella Tabella 8.

A seconda della qualità del legno in foglia, i pannelli non rivestiti sono realizzati in tre tipi: A, AB e B (Tabella 9).

Tabella 9: Pannelli per falegnameria non rivestiti

Indicatori Costruzione di lastre
Dal compensato Da doghe incollate o non incollate A.

Larghezza massima listello ..

Tipo di piatto

Maggiore precisione Precisione ordinaria

-

A, AB

20 mm

A, AB

Spessore 3/2 doghe

A, AB e B

Le assi di carpenteria ordinaria sono realizzate in I II classe. I pannelli di classe I sono rivestiti con impiallacciature tagliate di classe I e II.

La scelta dei tipi di impiallacciatura per le tavole da carpenteria viene effettuata in base ai dati della tabella. 10.

Tabella 10: Selezione del tipo di rivestimento cieco

Pannello cieco impiallacciato Tipo di impiallacciatura cieca
non rivestito rivestito
Dalla faccia UN AB B unilaterale doppia faccia
1 2 1 2
Da dietro B BB BB B BB 1 2


Lo spessore di tutti gli strati di ogni foglio di impiallacciatura cieca di pannelli non rivestiti deve essere per pannelli con uno spessore da 16 a 35 mm - 3,6 mm, per pannelli oltre 35 mm - 4,0 mm.
Per i pannelli rivestiti, lo spessore del tranciato tagliato è determinato secondo lo standard in vigore. Nei pannelli destinati alla realizzazione di vagoni, lo spessore dell'impiallacciatura tagliata deve essere di 1,5 mm.

Le tavole da falegname sono realizzate in legno di conifere, legno duro e betulla. In ogni pannello, le doghe devono essere di un tipo di legno. Le doghe nel pannello possono essere incollate o non incollate. L'estensione delle doghe nelle lastre lungo la lunghezza deve essere eseguita in modo alternato con la distanza tra le estensioni delle doghe adiacenti di almeno 150 mm. Per le strutture portanti non è consentita l'estensione delle lamelle lungo la lunghezza.

20190729 1

Figura 8: Struttura del pannello di carpenteria; H - spessore; L - lunghezza: B - larghezza

I fogli di cartone non rivestiti devono essere di betulla, ontano, faggio o impiallacciatura di pino la cui qualità non è inferiore al tipo BB secondo lo standard valido per il compensato e fogli di cartone rivestito - di impiallacciatura tagliata la cui qualità non è inferiore alla classe II (Fig.8).

La costruzione delle tavole di carpenteria dovrebbe essere simmetrica, cioè. i rivestimenti della piastra devono essere dello stesso spessore. Le tavole da falegname che sono rivestite su un lato con impiallacciatura tagliata dovrebbero avere uno strato aggiuntivo di impiallacciatura pelata sull'altro lato, il cui spessore è uguale allo spessore dell'impiallacciatura tagliata sulla faccia del pannello. La direzione delle fibre di legno sui fogli dalle facce e dal retro dei pannelli di rivestimento dovrebbe essere la stessa e, in base alla lunghezza delle lamelle, parallela o diritta. Nei pannelli non rivestiti e rivestiti, è consentito il montaggio dei fogli esterni, incollati da strisce di impiallacciatura larghe almeno 100 mm, a condizione che l'impiallacciatura sia selezionata in base alla qualità del legno e del colore, e per i pannelli rivestiti - in base alla sua consistenza.
Nei fogli del retro dei pannelli impiallacciati con la direzione longitudinale delle fibre di legno, è consentito continuare l'impiallacciatura per tutta la lunghezza delle fibre.
Nei fogli esterni di pannelli di falegnameria non rivestiti e rivestiti, è consentita la distanza tra due giunti di larghezza fino a 0,3 mm, per una lunghezza massima di 250 mm per 1 m di faccia e non più di 3 giunti sul retro del pannello. Lo spazio tra i giunti nei fogli frontali delle piastre rivestite deve essere riempito con una pasta del colore appropriato.
I difetti del legno come ruggine interna, blu, crepe fino a 200 mm di lunghezza, nonché nodi sani fusi o parzialmente fusi sono ammessi nelle doghe delle assi di carpenteria. Nodi e fori non uniti da essi devono essere riempiti con inserti di legno o pasta a cui è possibile incollare l'impiallacciatura. Non sono ammessi tutti i tipi di marciume e muffa nelle lamelle.
Nei pannelli non rivestiti di tipo AB e B, così come in quelli rivestiti di tipo II, sulle lastre dal fronte, le aperture dai nodi caduti devono essere riempite con inserti di pasta o impiallacciatura sopra la colla, regolando la direzione delle fibre e il colore del legno.
Sulle faccette esterne del retro, così come in tutti gli strati interni, le aperture dei nodi caduti con un diametro superiore a 10 mm devono essere riempite con inserti di pasta o impiallacciatura sopra la colla.
Non dovrebbero esserci macchie o tracce di colla sulle superfici del pannello. Durante la consegna dei pannelli, il nastro adesivo, che collega le parti dei fogli di impiallacciatura tagliati, deve essere rimosso e le superfici che erano sotto devono essere pulite.

Sul retro della piastra sono consentiti graffi e crepe, causati da pelatura o taglio, nella lunghezza fino a 300 mm, massimo 2 pezzi. a 1 m2lastre, nonché rientranze e stampe da altre lastre lunghe fino a 100 mm.

L'umidità delle assi del falegname dovrebbe essere dell'8 ± 2%. Difetti ammessi elencati nella tabella. 11.

Tabella 11: Norme consentite di instabilità delle tavole di falegnameria, mm

Superficie della piastra trattata Lastre
normale (normale) accuratezza maggiore precisione
Non tagliato e levigato su un lato  
Torcendo 3.0 2.0
Ondulazione 0.6 0.4
Rettifica su entrambi i lati  
Torcendo 2.5 1.5
Ondulazione 0.4 0.2

I pannelli di falegnameria dovrebbero essere saldamente incollati. La resistenza al taglio dello strato adesivo secco non deve essere inferiore a 10 kg / cm2. I dati sulla resistenza ultima delle lastre sono riportati in tabella. 12.

Tabella 12: Resistenza limite delle lastre a flessione statica (kg / cm2) perpendicolare alla direzione della fibra

Spessore lastra, mm Costruzione di lastre
Blocco - impiallacciatura Blocco - doghe Da doghe incollate e non incollate
Adesivi
Caseina Resina Caseina Resina Caseina
C - 1 C - 35 C - 1 C - 35
16 e 19 150 250 250 250 250 250 250
22, 25 e 30 100 150 150 150 150 150 150
35, 40              
45 e 50 70 120 120 120 120 120 120

Le tavole da falegname sono destinate all'uso nella fabbricazione di carri, devono essere impregnate con del refrattario protettivo. Le tavole del falegname sono calcolate in m3con una precisione di 0,001 m3. Le lastre lavorate sono calcolate, inoltre, in m2con una precisione di 0,01 m2.

Le lastre Stolat sono testate per l'umidità, la massima resistenza al taglio per strato di adesivo e la massima resistenza alla flessione.

 

Hai una domanda? Fare clic su un mi piace o scrivere un commento