Blog

Legname segato di conifere e latifoglie

Per legno segato si intendono tavole e doghe di specie di conifere fino a 100 mm di spessore, destinate all'uso nel loro insieme e alla lavorazione in parti e prodotti finiti nell'edilizia.

Il legname segato è suddiviso in tavole la cui larghezza è più del doppio dello spessore e in doghe la cui larghezza non è più del doppio dello spessore. Lo spessore delle tavole sottili arriva fino a 35 mm e quelle spesse oltre i 35 mm.

In base alla natura della lavorazione, il legname segato è diviso in rifilato, in cui entrambi i lati stretti vengono lavorati su tutta la lunghezza o ciascuno di essi almeno la metà della lunghezza, e non rifilati, in cui i lati stretti non vengono tagliati affatto o vengono tagliati meno della metà della lunghezza. Entrambi i lati larghi del materiale finito e non tagliato devono essere lavorati per tutta la loro lunghezza.

In base alla qualità del legno e alla sua lavorazione, il legname segato è suddiviso nelle seguenti classi:prima-extra, I, II, III, IVEPresso.

È stata determinata la seguente distribuzione del legname segato per classi:

Per la costruzione I, II, III, IV, V
Per la cantieristica navale I, II, III
Per la costruzione di vagoni I, II, III
Per la costruzione di ponti I, II, III
Per costruire una macchina I, II, III
Per la costruzione di vagoni merci II, III, IV
Per realizzare mobili I, II, III, IV
Per realizzare parti per navi I, II, III
Per realizzare pipe in legno I, II
Per realizzare imballaggi in legno II, III, IV, V

La classe di legname segato per strutture in legno deve corrispondere agli standard di progettazione.

Il legname segato viene prodotto da legno di pino, abete rosso, larice, cedro e abete. La lunghezza del legname segato varia da 1 a 6,5 m con un aumento di 0,25 m, e per la cantieristica navale e la costruzione di ponti fino a 9,5 m con lo stesso aumento di lunghezza.

Le tavole sono disponibili negli spessori: 13, 16, 19, 22, 25, 30, 35, 40, 45, 50, 55, 60, 65, 70, 75, 85, 90, 100 mm e larghezze da 50 a 260 mm con ingrandimento 10 mm ciascuno; billette 25, 30, 35, 40, 45, 50, 55, 60, 65, 70, 75, 80, 90 e 100 mm di spessore, da 50 a 200 mm di larghezza, con incrementi di 10 mm. Le larghezze e gli spessori del legname segato sono stati determinati per il legno con un contenuto di umidità del 15%. Quando l'umidità è maggiore, il legname segato di tutti i tipi di legno, escluso il larice, deve presentare un eccesso dovuto all'essiccazione secondo lo standard in vigore. Per il larice l'eccesso di peso dovuto all'essiccazione è aumentato del 30% rispetto ai valori delle norme relative a pino, abete rosso, cedro. Gli scostamenti dimensionali per il segato sono stati determinati come segue:

  • Lunghezza: ± 5 cm
  • Per spessore fino a 35 mm: ± 1 mm
  • Spessore e larghezza da 40 a 100 mm: ± 2 ''
  • Larghezza da 105 a 210 mm: ± 3 ''
  • Larghezza oltre 210 mm: ± 4 ''

L'umidità del legname segato non è standardizzata.

I fasci di specie di conifere, quadrilatero e bilaterale, hanno uno spessore da 110 a 240 mm. Per le travi a quattro lati, tutti e quattro i lati devono essere lavorati e per le travi a due lati solo due lati. La lunghezza delle travi è determinata da 1 a 6,5 m, con un aumento di 0,25 m, e per la cantieristica navale e la costruzione di ponti fino a 9,5 m con lo stesso aumento di lunghezza. Le travi, utilizzate per i ponti ferroviari, hanno una lunghezza di 3,2; 4.2; e 5,2 m. La larghezza e lo spessore delle travi a quattro lati va da 110 a 240 mm: le travi per ponti ferroviari sono realizzate con spessori e larghezze di 200 x 240; 220 X 260 e 220 X 280 mm. La larghezza dei lati tagliati delle travi a doppia faccia non è standardizzata. Le dimensioni della trave sono determinate per il legno con un'umidità del 15%. Quando l'umidità è maggiore, le travi di tutti i tipi, escluso il larice, devono essere sovrasciugate per essiccazione secondo la normativa vigente; per le travi in legno di larice aumentano gli sfasamenti dovuti all'essiccazione rispetto alle norme prescritte per pino, abete rosso, cedro e abete. Le travi per i ponti ferroviari possono anche essere realizzate in legno di quercia.

Secondo la qualità delle travi in legno sono suddivise in quattro classi. I, II, III e IV. Quale classe verrà utilizzata per determinate strutture ed elementi di ingegneria è prescritta dagli standard e dalle condizioni tecniche appropriate per le strutture e gli elementi.

Le travi di classe I sono utilizzate per ponti ferroviari e macchine agricole. Le travi di classe I e II non devono essere consegnate prima di essere state invecchiate in verricelli per meno di 30 giorni.

In termini di qualità, il legno deve soddisfare i requisiti della norma. Tavole, doghe e travi in legno duro vengono utilizzate sia intere che in pezzi più corti per diversi elementi in diverse produzioni industriali e costruzioni.

Il legname segato è composto da quercia, frassino, faggio, betulla, cavedano, carpino, olmo, ontano, pioppo tremulo, tiglio, pioppo, ecc. ed è diviso in assi, in cui la larghezza è maggiore del doppio dello spessore, doghe, la cui larghezza non è più del doppio dello spessore, e travi, in cui sia lo spessore che la larghezza sono maggiori di 100 mm. In base allo spessore, il materiale tagliato è suddiviso in sottile, fino a 35 mm e spesso 35-40 mm.

A seconda del carattere della lavorazione, il materiale tagliato è suddiviso in: Bordato, in cui vengono lavorati tutti e quattro i lati, e la dimensione dei lati non tagliati non supera le dimensioni consentite; non tagliato, in cui i lati più larghi sono troncati e quelli più stretti sono troncati, o in cui le dimensioni dei lati più stretti e più larghi non tagliati sono maggiori di quanto consentito.

Le dimensioni del legname segato sono le seguenti: lunghezza da 1 a 6,5 m con un aumento di 0,1 m; spessore - 7, 10, 13, 16, 19, 22, 25-50 mm (con un aumento di 5 mm), 50-130 (con un aumento di 10 mm); larghezza di 50 mm e più con un aumento di 10 mm. La larghezza del materiale non tagliato è una mezza somma delle larghezze di due lati più larghi, misurata a metà della lunghezza del materiale dato, dove le parti fino a 0,5 cm non sono incluse e 0,5 cm e più sono contate come 1 cm. Le dimensioni del legname segato in spessore e larghezza sono state determinate per un'umidità del legno del 15%. Quando l'umidità è più alta, taglia il mare della città hanno eccessi dovuti all'essiccazione.

L'umidità del materiale tagliato non deve superare il 25% ass. In base alle carenze del legno, alla purezza della lavorazione e al grado di precisione, i vari materiali sono realizzati in quattro classi: I, II, III e IV.

 

Hai una domanda? Fare clic su un mi piace o scrivere un commento