Blog

File

Sega da taglio, turpijanje, foratura attraverso il...

Taglio con una sega

 
Nel descrivere i lavori di falegnameria lo eramolte parole sul processo di taglio del legno. Fondamentalmente è finitala stessa procedura di taglio del metallo con una sega. Teniamo la sega dentroin posizione orizzontale in modo che le punte dei denti catturino il metallo(Immagine 1).
 
segatura
La figura 1
 
Un caso speciale è il taglio dei tubi. Se la sega è tagliatail muro si piega, i suoi denti tagliano contemporaneamente due lati del tubo, aquesto spesso causa la rottura dei denti. Evitarequesti inconvenienti, durante il lavoro, giriamo il tubo nelle fascettein modo che la sega taglierebbe solo un lato. Se tagliamo un tubopareti sottili, abbiamo inserito una barra di legno rotonda in questo modoche sia posizionato vicino alle pareti del tubo. Se i muritubi di spessore inferiore a 1 mm, tagliamo con un piccolo manualecon una sega da intaglio.
 

Archiviazione

 
I fabbri continuano a scherzare a spese dell'apprendimentonika sul lavoro pratico quando li inviano al magazzino sìalla ricerca di grasso per lima. L'olio e il grasso sono noti per essere nemicifile, perché impediscono la separazione di piccole particelle di strufreddo. Il compito di questo strumento ampiamente utilizzato è aiutarepreme i denti e le lime allo stesso tempostrato di metallo non necessario. Se è sotto i piccoli dentilubrificante, quindi non "mordono", ma scivolano sulla superficie dell'oggettoper la cura. Ne consegue che il file deve essere protetto da fat.Sono utilizzati per varie lavorazioni di superfici metallichediversi tipi di file che differiscono per dimensioni, forma e filesezione trasversale.
 
La lunghezza delle lime varia da 100 a 500 mm e possono esserepiatto, rotondo, semicircolare, triangolare e quadrangolare.
 
Secondo il modo di ingranare, distinguiamo ruvido, semifinoe doppie lime fini. Quando il file ishaba, le sue fettepuò essere rinnovato. Tali file sono più economici. Filetermina con una punta acuminata che è incorporata nel manico in legno.
 
Nell'officina domestica è necessario disporre di una cartella di varisezione trasversale, ad es. piatto, semicircolare e un pezzo ciascunolime grossolane e molto fini di 150 mm di lunghezza. È necessarioun'altra serie di lime con tripla dentatura, lungh120 mm (superfici di lavoro lima): piatto, quadrato,triangolare, tonda e lima a coltello. Questi file non hanno poi loro manici di legno, perché sono così piccoli e sottili che possono essereafferrare direttamente con le mani. Non è superfluo forniree un file speciale per l'archiviazione di metalli teneri (alluminio,piombo).
 
Quando archiviamo un oggetto, lo afferriamo con la mano sinistrala punta della lima e la maniglia con la mano destra, premendo la limatiriamo con lo stesso aereo e così facciamo l'archiviazione(Figura 2). Posizioniamo il pezzo da lavorare nelle pinze in altezzagomito.
 
archiviazione
La figura 2
 
Il modo di limare il metallo non differisce molto dal giàun modo ben noto di limare il materiale in legno. Secondo poabbiamo bisogno di file per modellare il pezzoprofilo appropriato. Quando limiamo il bordo di un oggetto,manteniamo il file in posizione orizzontale e con un angolo di45 ° rispetto al bordo la cui estremità è più vicina a noi andando versol'altra estremità. Sagomatura dei bordi del taglio, sotto drittoin un angolo, eseguiamo una lima piatta tornita saticamente(il piano dello strumento è orizzontale) e la rimozione degli strati più spessi è più ampiaparte di questo file (Figura 2).
 
Quando si utilizza una lima, lo spazio tra i denti èpieno e lo strumento cattura sempre meno. Il file dovrebbe essere coperto di pianuragesso per prevenire l'intasamento. Gesso in polvere nemopreviene l'inceppamento dei trucioli metallici tra i denti.Se ciò accade, rimuoveremo la segaturaspazzola per lime in ottone. Quando mettiamo via i fileNon li lasciamo mai uno sopra l'altro per l'occasionele tacche di attrito si rovinano. È meglio usarli dopo l'usoappendere in modo che la maniglia sia in posizione verticale. Comenon dobbiamo oliarli, pulirli e lasciarliin un luogo asciutto per non corrodersi.
 
Alla fine, solo un altro consiglio: la lima non "cattura" l'acciaiostrumenti e metalli duri. Possono essere "indeboliti" solo mediante molaturapiatto.
 

A proposito di perforazione

 
Nella categoria "falegname in casa" è già dettagliatosi parlava anche di trapani a spirale per forare metalli, perchéindicheremo ora solo alcune operazioni di lavoro.
 
Dobbiamo prestare attenzione alla punta del trapano durante la perforazionenon cambia la sua posizione ma rimane nella stessa posizione fino alla finecome all'inizio della perforazione dei metalli. Fori di perforazionegli assi dell'arco non sono ancora fattibili oggi, quindi spesso accade chei maestri esperti non inviano i loro studenti solo per il lubrificanteper lime, ma anche per trapani per eseguire fori ad arco.
 
La perforazione non deve essere avviata senza previa marcaturapunti di perforazione con un pennarello - "kirner" (Figura 3).Quando si esegue un foro più profondo, si estrae più volte il trapanofori per rimuovere la segatura. Se il trapano è riscaldato,lo raffreddiamo con sapone che si scioglie in acqua, e non con alcunoolio. Toglieremo il trapano rotto dal buco, con una puntapinze ruotando le pinze nella direzione opposta damovimenti della scanalatura a spirale. Se il trapano ha perforato la lavorazionepezzo, e la parte rotta è rimasta nel buco, possiamo romperla con una puntasegnalibro. Le punte elicoidali sottili sono molto facili sotto forte pressionelome. Il peso del trapano è un carico sufficiente per loro.Al momento dell'acquisto, assicurati che il trapano possa entrare nel mandrino.
 
segnare i siti di perforazione
La figura 3
 
Come sarà il foro praticato dipende molto dal precedentepreparazione del pezzo. Ecco perché ne mostreremo alcunicome operazioni di lavoro durante la preparazione.
 
Prima di forare, qualsiasi metallo deve essere accuratamente contrassegnatoun sito di perforazione con due linee che si intersecano ad angolo retto.La metà della perforazione si trova all'intersezione di queste linee.Il modo più semplice per disegnare le linee è se sono parallele ai bordipezzo e possiamo segnalarlo utilizzando l'acciaioangolo - angolo del coltello. Punti di perforazione che sonoequidistanti l'uno dall'altro segniamo con un compassoper metallo, non scala di metallo. Segniamo i primi duepunti di perforazione e attraverso di essi tracciamo una linea retta più lunga.Usa una bussola di metallo per trasferire la distanza tra i primi duepunti sulla linea indicata. E così segniamo altri postiperforazione.
 
Segna i punti approfonditi con un pennarello in altoi trapani non scivolavano. Marcatore a puntiposizionare il piano in un certo punto, ma leggermente inclinato,quindi dopo il raddrizzamento, colpiamo l'estremità libera con un martello.
 
I corpi di lavoro, prima della perforazione, devono essere ben fissati. Per questosono disponibili più opzioni. Il profilo a "U" in acciaio è fissatobanco da lavoro con traversa a gradini, viteo un pezzo di profilo a "U", che viene tagliato con una segamodo appropriato.
 
Possiamo forare il bordo di un angolo di acciaio rettangolare.In precedenza, archiviamo il bordo dell'angolo e contrassegniamo il punto del buago da cucito e utensili per la marcatura del punto che omoperfora la foratura del ferro d'angolo.
 
fissaggio barre tonde
La figura 4
 
Vale la pena di fissare le barre di sezione trasversale rotonda,uno speciale morsetto in ferro piatto piegato (cane una guida per tapparelle) che ha fili con un dado alle estremità(Figura 4). Possiamo accettare tubi con staffe con perper rotazione. Questo metodo ci permette non solo di perforare ma anche di foraree taglio tubi. Impediremo il movimento del ferro angolare senella tacca formata a taglio incrociato ne posizioniamo unobraccio ad angolo. Se l'angolo è breve, accettiamomorsetto e trapano. Foriamo un ferro da stiro corto fissandolo con un morsetto. (Figura 5).
 
morsetto
La figura 5
 
Il foro non dovrebbe essere troppo profondo, se non vogliamo perforare un oggetto di lavoro. Questo è più facilmente ottenibile sesul trapano, per regolare la profondità del foro, ne tiriamo unoanello della bobina, ad es. fissare saldamente alla punta del trapanolimitatore. Prima di praticare fori di diametro maggiore (ad es.8 mm) forare il pezzo da lavorare con una piccola punta da trapanonick (ad esempio con un diametro di 4 mm). In questo caso, la cartuccia più spessa non cadràziti. Praticiamo il foro della vite prima e successivamenteper la testa della vite. Viene eseguita la sepoltura della testa della viteallargando e approfondendo preventivamente il foro. Diametrola punta per approfondire il foro dovrebbe essere leggermente più grandedal diametro della testa della vite.
 
La posizione delle esercitazioni ha una grande influenza sulla loro duratadurata. La soluzione più semplice per riporre i trapani è unaun listello di maggior spessore, sul quale foriamo verticalmente i nostri trapaniluoghi perforati per la loro sistemazione (sebbene questo alberi di perforazionenon usa la cartuccia, un uso non la danneggia).
 
In tali fori praticati, dopo la pulizia e la lubrificazione finevanja, in posizione verticale mettiamo i trapani con un'estremità cilindricagiù. L'alloggiamento della punta non deve essere inclinato lateralmente,si consiglia già di avvitare il listello sul fondo o lateralmenteripiani portautensili.
 
La figura 6 mostra gli angoli della punta elicoidaleche si applicano anche a diversi tipi di materiale di lavoromodo di modellare la lama e la parte cilindrica.
angoli trapano a spirale
La figura 6

Hai una domanda? Fare clic su un mi piace o scrivere un commento